fbpx

Sceneggiatore. Ha superato i 40 anni, ma non ritiene necessario puntualizzare di quanto. Laurea in Storia del teatro inglese, Master in Comunicazione istituzionale, è comunicatore per professione e narratore nel tempo libero; nel collettivo Ronin fa un po’ entrambe le cose e quindi non ha ancora capito se sia un lavoro o una passione. In particolare, nel 2018 ha assunto il ruolo di coordinatore di redazione per Ronin Magazine, ovvero dice agli altri cosa fare mentre resta steso sull’amaca a leggere.

Nel 1996 è stato tra gli animatori di “Trip deuze”, rivista letteraria della facoltà di Scienze politiche all’Università La Sapienza di Roma.

Nel 2002 la sua sceneggiatura per cortometraggio “Alice” è stata selezionata tra le migliori 5 al concorso organizzato da Cinemavvenire in occasione del Festival del Cinema di Venezia.

Ha pubblicato racconti sulle raccolte “Allucinazioni urbane” e “In setting”, entrambe per L’Erudita editore.

Ideatore di due splash novel (fumetti di 8 pagine composti da 8 splash page ognuna delle quali realizzata da un diverso team artistico; per quanto ne sa potrebbe anche aver inventato il format): “David”, realizzato a febbraio 2016 in memoria di David Bowie con il collettivo artistico Massoneria creativa, e “Karn Evil”, pubblicata nel 2018 sul numero 6 di Ronin Magazine.

Autore del fumetto breve “Storia di T”, pubblicato nel 2017 su Mokapop Presenta volume 2 (disegni di Jay Cansone) e di diversi fumetti brevi pubblicati tra il 2017 e il 2018 su Ronin Magazine.

Ideatore e co-sceneggiatore del fumetto “Sotto rete”, in corso di pubblicazione per tutto il 2018 sulla rivista mensile Pallavolo/SuperVolley (editore Mediaprint).

Al momento sta lavorando su 3 progetti di più ampio respiro: “Black City Blues” e “Le cronache di Akronya” con i disegni di Pietro Rotelli e “La pietra di Wolo” disegnata da Paolo Voto.

Visita il nostro shop! Dismiss